MEDICINA LEGALE

MEDICINA LEGALE

Visita per rinnovo patente

MEDICO MONOCRATICO ABILITATO ALLA CERTIFICAZIONE MEDICO LEGALE

DI IDONEITA’ PSICO-FISICA ALLA GUIDA (C.D.S.*) E AL PORTO D’ ARMA**

MEMBRO TITOLARE SUPPLENTE COMMISSIONE MEDICA LOCALE – ASL DI SASSARI (SS) ***

Medico autorizzato all’accertamento ed alla successiva certificazione del possesso dei requisiti medici per il conseguimento e/o rinnovo delle patenti per la conduzione di motoveicoli (patenti AM e A), di auto (patenti B)e di categorie superiori (patenti C, E, D e K).

Avvertenze: i conducenti affetti da diabete devono produrre il certificato specialistico per l’idoneità preliminare alla guida; i portatori di protesi acustica devono presentare il certificato del costruttore dell’apparecchio; i portatori di peacemaker, malattie o disturbi neurologici e psiachiatrici e i conducenti che siano affetti da patologie gravi e invalidanti devono recarsi a visita presso la Commissione Medica Locale competente per il territorio.

In caso di primo rilascio di patente, ovvero quando non si è già in possesso di altre categorie di patenti, e in caso di conseguimento o rinnovo di patente di categoria K, è obbligo presentare a visita il certificato anamnestico del medico di fiducia (medico di famiglia).

CONSEGUIMENTO PATENTI:

Per il certificato medico di idoneità psicofisica al conseguimento della patente dei mezzi sopraindicati occorre che l’interessato venga a visita medica munito di documento d’identità in corso di validità, di una fotografia da apporre sul certificato medico, di marca da bollo di € 16,00 e di occhiali o lenti a contatto se ne necessita.

E’ possibile iscriversi, con il certificato, presso una delle autoscuole di fiducia. Se l’interessato è minore dovrà essere accompagnato da un genitore.

RINNOVO PATENTE:
Per la visita medica per il rilascio del certificato medico utile al rinnovo della patente per la conduzione dei mezzi di cui sopra occorre che l’interessato venga a visita medica munito di documento d’identità in corso di validità e di patente di guida, del codice fiscale, di una fototessera recente, e di occhiali o lenti a contatto se ne necessita.

A seguito dell’informatizzazione della pratica di rinnovo, a partire dal 9 febbraio 2014, il medico certificatore, in collegamento con il Centro di Elaborazione Digitale della Motorizzazione Civile, invierà i dati personali e l’estratto della relazione sanitaria per via telematica all’Ufficio Centrale Operativo della Motorizzazione, al fine di permettere la stampa della nuova patente di guida, e consegnereà un permesso di guida temporaneo di 60 giorni, in attesa della ricezione, tramite corriere al proprio domicilio, della nuova patente di guida rinnovata.

La pratica per il rinnovo della patente a questo punto è da considerarsi conclusa e, pertanto, effettuata senza che l’interessato debba recarsi presso un’agenzia pratiche auto, autoscuole etc., con il solo pagamento del certificato medico e delle imposte di bollo e senza alcuna spesa aggiuntiva (per es. Diritti d’agenzia etc.).

DUPLICATO PATENTE:
Nel caso che l’interessato debba effettuare una visita medica oltre che per il rinnovo anche per ottenere un duplicato della patente (in caso di smarrimento, deterioramento, declassamento con riclassificazione) ti consiglierò un’autoscuola o un’agenzia di fiducia per il successivo disbrigo della pratica. Occorre che l’interessato venga a visita medica munito di documento d’identità in corso di validità, di marca da bollo di € 16,00 e di occhiali o lenti a contatto se ne necessita.

Lo stesso sanitario è autorizzato alle visite mediche ed alla rilascio di certificati medici per l’idoneità alla detenzione delle armi da fuoco.

* Art. 192 CdS comma 2 del 2013;
** Dlgs 204 del 26/10/2010;
**deliberazione n°1566 del 31.12.2010

 



MEDICO PSICOTERAPEUTA Cognitivo Comportamentale

MEDICO PSICOTERAPEUTA Cognitivo Comportamentale

Farmacoterapia e psicoterapia dei disturbi d’ansia e dell’umore.

“Gli uomini non sono agitati e turbati dalle cose, ma dalle opinioni che essi hanno delle cose”
(Epitteto, 50-125 d.C.)

Alla base della psicoterapia cognitivo -comportamentale vi è il presupposto che tra pensieri, emozioni e comportamenti vi è una stretta relazione e che ciò che pensiamo e che facciamo nel presente influenzano i problemi emotivi.
Contrariamente ad altre forme di psicoterapia, quella cognitivo-comportamentale è supportata dalla ricerca scientifica, pertanto si può affermare con cognizione di causa che le nostre reazioni emotive e comportamentali sono determinate dal modo in cui interpretiamo le varie situazioni, quindi dal significato che diamo agli eventi, quotidianamente, il quale influenza negativamente l’umore e il comportamento.

Uno degli obiettivi della terapia è quello di mettere in luce i pensieri disfunzionali, ad esempio quelli angoscianti, e a valutare quanto siano realistici. Si impara a riconoscere le interpretazioni errate degli eventi e a valutarne di alternative, ottenendo, quasi subito,un miglioramento dei sintomi. Migliora l’umore, si corregge il comportamento, si raggiungono più facilmente felicità e benessere, si perseguono con efficacia i propri scopi della vita.

Gli incontri sono settimanali e durano circa 50 minuti, per una durata media di tre-sei mesi che si può estendere fino a dodici mesi in casi di grave sofferenza emotiva. La psicoterapia cognitivo-comportamentale si avvale di tecniche basate sul colloquio clinico di tipo socratico, esercizi comportamentali (e.g. esposizioni graduali a situazioni temute, tecniche di rilassamento) e tecniche immaginative. Seguono, a distanza di tempo programmata, alcune sedute di controllo.  Il percorso è comunque, in ogni caso, concordato e stabilito su misura dell’assistito. E’ un cammino da fare insieme, una relazione di crescita per entrambi.

Farmacoterapia e psicoterapia dei disturbi d’ansia e dell’umore

Donec nec facilisis nisi. Vivamus tempor feugiat velit gravida vehicula. Donec faucibus pellentesque ipsum id varius. Ut rutrum metus sed neque ultricies a dictum ante sagittis. Proin in facilisis diam. Sed placerat imperdiet purus, id sollicitudin magna pretium sit amet. Vivamus orci dolor, iaculis at volutpat eget, fermentum vel quam. Nullam non neque urna, ut ultrices nisi. Nulla convallis aliquam tortor, a imperdiet massa aliquet vel. Cras eu ante turpis, ut ornare mauris. Maecenas orci erat, ullamcorper at semper in, sodales ac diam. Sed eu eleifend felis. Praesent fringilla, arcu id interdum egestas, ante lorem blandit leo, ac imperdiet velit sapien ac metus. Proin lectus sem, pellentesque eu consequat sed, pulvinar ut risus. Pellentesque ut rutrum mauris. Nunc id ante libero. Vestibulum luctus lectus nec neque tempor quis congue purus consequat.



GIORNALISTA PUBBLICISTA

GIORNALISTA PUBBLICISTA

Giornalista iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Sardegna dal 2011, scrive articoli di Medicina Preventiva, primo soccorso, traumatismi, psicologia. Spesso all’estero per lavoro, ha fatto anche degli ‘Esteri’ la sua passione.

Ha collaborato con diverse testate giornalistiche, tra cui la rivista bimestrale “ArsVenandi Sardegna”, il giornale online “Mpnews”, “GliAltri” di Piero Sansonetti. Per “The Post Internazionale” ha curato il blog ‘Lettere da Khartum’  e “Orizzonti” per Italians For Darfur ONLUS.

 



PSICOTERAPIA INDIVIDUALE

Membro dell’ Associazione Italiana di Analisi e Modificazione del Comportamento (AIAMC) e dell’International Early Psychosis Association, ha presentato a Orvieto, il 12 maggio 2013 lo studio “COPE e contesti ad alto rischio” di Annarumma, Lo Savio, Di Blasi, al X congresso nazionale della Societa’ Italiana di Psicologia della Salute

[box]  The purpose of this study is to identify ways of coping and detect any differences in usual strategies of facing stress, between volunteers of emergency with and without previous experience in a high-risk environment, through the questionnaire Coping Orientations to the Problems Experienced – COPE,Italian version by Sica et. al., (1997).[/box]